Aldo Williams

Imposta la direzione decrescente
per pagina

5 elementi

Imposta la direzione decrescente
per pagina

5 elementi

Biografia di Aldo Williams

Aldo Williams - Mosaico - Cow - Andy WarholNella Grecia antica esisteva la parola “τέχνη” (techně) che spesso viene tradotta come “arte”; la “techně” presupponeva la maestria in un processo di produzione qualsiasi, ma “techně” è anche la radice di “tecnologia”.

Aldo Williams, appassionatosi sin da tenerissima età alle novità tecnologiche che stavano cambiando il mondo, ha sperimentato sin da subito un uso non convenzionale delle nuove tecnologie elettroniche abbinate ad altre forme di espressione.

Ha cominciato a farsi strada quando, negli anni ’80, appena quindicenne, ha programmato e pubblicato i suoi primi videogiochi.

Successivamente, all’inizio degli anni ’90, la sua carriera è proseguita come redattore per le prime riviste di videogiochi in Italia, conduttore di pionieristiche trasmissioni televisive dedicate al mondo dei videogiochi ed ideatore dei primi progetti di cd-rom multimediali.

Nel tempo rafforza la consapevolezza che la passione per la bellezza delle realizzazioni digitali non sono altro che l’apprezzamento di quello che a tutti gli effetti sia una nuova espressione artistica che inizia ad essere sempre più conosciuta ed apprezzata.

Questo lo porta sempre di più a sperimentare nelle forme di digital art, sia generata completamente dai computer tramite algoritmi, come per i frattali, o presa da altre sorgenti, come la scansione di una fotografia o un'immagine disegnata ed elaborate con l'ausilio di software per produrre immagini non ottenibili attraverso i convenzionali strumenti fotografici.

Negli anni non ha mai abbandonato il mondo dell'Informatica dove ha ricoperto svariati ruoli fondando diverse start-up operanti nell’ambito web e delle nuove tecnologie ma soprattutto ha prodotto una vasta e creativa libreria di opere digitali contraddistinte dall’originale ironia che da sempre è il suo marchio di fabbrica.