Manolo Valdes

«Il mondo ti inserisce in questa categoria e tu lo accetti, ma noi non lavoriamo sotto le premesse di questa etichetta. Prima c'era "la nuova figurazione", poi veniva il "realismo", e infine il "pop", non rientravamo in nessuna di queste categorie, noi semplicemente sviluppavamo un nuovo modo di comprendere gli argomenti figurativi.»

M. Valdés

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.

Manolo Valdes

Manolo Valdés (Valencia, 1942) è un artista spagnolo noto per il suo particolare metodo artistico formato da stampe e sculture in uno stile unico di forme pulite e raffinate.

Nel 1964, formò il gruppo Equipo Crónica, che era una propaggine del movimento Pop Art con l'obiettivo di creare opere di critica politica. Il gruppo si opponeva fermamente alle tendenze astratte e informali difese dalla dittatura di Francisco Franco e fu creato da alcuni artisti che osarono sfidare il regime spagnolo, mettendo in discussione la sua repressiva cultura ufficiale.

Valdés si è ispirato alla creazione e agli ideali di grandi maestri come Velázquez, Rembrandt, Rubens, Matisse, Picasso e crea opere d'arte su larga scala in cui luci e colori riescono a trasmettere la sensazione tattile attraverso una grande lavorazione dei materiali. 

La sua produzione artistica è stata premiata con numerosi premi internazionali, tra cui Lissone e Biella a Milano nel 1965; la medaglia d'argento alla 2a Biennale Internazionale delle Stampe a Tokyo; un premio al Bridgestone Art Museum di Lisbona; il Premio Alfons Roig a Valencia; il premio nazionale per le belle arti in Spagna; una medaglia della biennale internazionale delle arti plastiche a Baghdad; e nel 1993, la medaglia dell'ordine di Andrés Bello in Venezuela.

Manolo Valdés è uno dei più importanti artisti spagnoli del XX secolo e le sue opere si possono trovare, tra l'altro, nelle collezioni del Metropolitan Museum of Art di New York, del Guggenheim Bilbao e De Young Museum di San Francisco.