Jeff Koons da Record

Jeff Koons è sempre stato considerato l'artista dei miliardari e delle celebrità, ma dallo scorso maggio è diventato un vero e proprio artista da record. 

Durante l'ultima asta primaverile dedicata all'arte moderna e contemporanea, organizzata dalla sede newyorchese di Christie's, è stato venduto il coniglio in acciaio inossidabile di Jeff Koons al prezzo di 91,1 milioni di dollari. 

Si tratta di un'opera che si ispira ad un giocattolo gonfiabile per bambini ed è stata realizzata in un'edizione limitata di tre pezzi, solo una appartenente ad una collezione privata. 

Viene realizzata nel 1986 e incarna tutte quelle caratteristiche pop e minimal che l'hanno resa una delle opere più conosciute e famose del ventesimo secolo.

Questo è un record mai raggiunto prima da nessun artista vivente, sfiorato solo dal "ritratto di artista" di David Hockney, venduto dalla stessa casa d'asta alla cifra di 90 milioni. 

L'opera era stata stimata 50 milioni di dollari, anche se la realtà ha superato di gran lunga le aspettative per il risultato raggiunto il giorno dell'asta.

Appartenente alla collezione privata del magnate e proprietario miliardario di Condè Nast, l'opera viene acquistata dal gallerista Robert Mnuchin, padre del Ministro del Tesoro Steven Mnuchin. 

Jeff Koons è sempre stato un artista molto controverso, guardato con sospetto dalla critica e mai capito a fondo dal pubblico.

Questo sguardo di dubbio è stato parte integrante di tutta la sua carriera, ma questa è sicuramente una grande rivincita per l'artista e adesso è pronto a conquistare il mercato dell'arte mondiale a bordo dei suoi "animaletti colorati"... a partire dalla Deodato Arte!!!