Tomoko Nagao: iridescent obsessions a cura di Paolo Campiglio e Christian Gangitano  27 settembre – 27 ottobre 2018 inaugurazione mercoledì 26 settembre, ore 18.30

Tomoko Nagao: iridescent obsessions

a cura di Paolo Campiglio e Christian Gangitano

27 settembre – 27 ottobre 2018

inaugurazione mercoledì 26 settembre, ore 18.30

ingresso libero

La galleria Deodato Arte ospita nella sede di via Nerino la personale di Tomoko Nagao, artista giapponese che da anni contamina la grande arte occidentale con i miti della cultura manga. La mostra presenta la recente e inedita produzione dell'artista, dai nuovi lavori dal titolo Flowers che rappresentano una rievocazione in chiave Pop dei classici vasi di fiori fiamminghi tratti in particolare da Jan Brueghel, a altri nuovi cicli, realizzati nel 2018 con la tecnica dello stencil su materiali particolarmente iridescenti e riflettenti.
L’arte di Tomoko Nagao aderisce all’esperienza culturale "Superflat" capace di elaborare dei dispositivi a lettura stratificata, basati sull’icona e sulla ripetizione dell’immagine tratta dall’antico, declinata in mille varianti.
Nelle sue opere la tradizione giapponese si unisce ai miti della cultura occidentale a cui esplicitamente Tomoko si ricollega: Caravaggio, Leonardo da Vinci, Botticelli, Tiziano, Velasquez, la scuola di Fontainebleau, Delacroix in una contaminazione e rilettura del passato come presente, dove si inseriscono con ironia anche le icone dei brand più famosi, che diventano emblema del contemporaneo e della società globalizzata.