Alberto Fornai

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.

Nato a Novara nel 1947 , Alberto Fornai negli anni 60 frequenta a Milano il Liceo Artistico di Brera, la Scuola degli Artefici e i corsi di nudo sempre a Brera.I primi quadri sono di ispirazione metafisica, poi influenzato dall’atmosfera di contestazione degli anni 70, passa a soggetti politici e di impegno sociale. Sagome realizzate a macchie di colore, inserite in nude pavimentazioni, che danno un senso di oppressione e solitudine. In questi lavori, c’è il confronto uomo-civiltà;, uomo-violenza, uomo-tecnologia, uomo-natura.Fornai continua a rappresentare queste situazioni, assieme ad altre tematiche: le auto (sulle quali ha scritto alcuni libri sui Carrozzieri Italiani), gli oggetti, gli oggetti e i personaggi, la storia (della quale è un grande appassionato per meglio comprendere la vita), la violenza, gli stati d'animo, i grandi maestri (quadri ispirati a dipinti celebri), pittori (artisti famosi al lavoro), nudi di donna... Fornai dipinge in prevalenza su tela con colori acrilici, però; usa anche altri supporti, legno, masonite, cartoncino, cartone da imballaggio, su cui incolla stoffe, polveri, stucchi, materiali che contrastano la liscia pavimentazione rappresentata nei suoi quadri.L’ arte di Fornai che possiamo definire figurativa, con risvolti metafisici e surrealisti, si esplica anche nella produzione di acquaforti e serigrafie, a tirature limitatissime. .