Giampaolo Talani

Imposta la direzione decrescente
per pagina

26 elementi

Imposta la direzione decrescente
per pagina

26 elementi

La vera morte di un artista è dove la ricerca finisce, dove le certezze, gli arrivismi o le illusioni sommergono i dubbi.

L'artista toscano Giampaolo Talani è nato a San Vincenzo (LI) nel 1955. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Firenze, dove ha avuto come maestro il pittore Goffredo Trovarelli.

Nel corso dei suoi studi, Talani ha sperimentato tutte le tecniche classiche dell'arte, per poi aderire alla pittura. E' stato considerato uno dei massimi conoscitori contemporanei della tecnica dell'affresco ed è stato un affermato autore di opere in bronzo, con le quali ha reso tridimensionali i suoi soggetti preferiti della pittura. 

A partire dagli anni '80 e '90 inizia ad esporre in importati gallerie d'arte, sia in Italia che all'estero, e espone in significative sedi pubbliche.

Tramite la creazione di opere di indiscusso e condiviso impatto emotivo, collocate a diretto contatto con la gente in spazi pubblici di amplissima frequantazione, questo artista ha ridato grande slancio alla cosiddetta "arte pubblica".

Ha partecipato alla 54esima Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia con l'opera "I due uomini con i pesci".

Nel 2015 è stato pubblicato il primo volume dell'archivio generale a cura della Galleria d'Arte Nozzoli, Archivio Talani, Laura Farina.