Manolo Valdés

Imposta la direzione decrescente
per pagina
Imposta la direzione decrescente
per pagina

Manolo Valdés, pittore senza tempo

Manolo Valdés, pittore spagnolo di fama internazionale, vive e lavora a New York. L’idea di un tempo geometrico e spigoloso, propria della società odierna, è problematizzata nei frutti dell’incessante ricerca di Manolo Valdés, opere in cui l’arte moderna si mescola e viene reinterpretata alla luce del pensiero contemporaneo, in una revisione storica brillante, che rispetta il valore dell’originale.

Manolo Valdés: biografia dell’artista

Manolo Valdés nacque nel 1942 a Valencia. Dopo aver conseguito il diploma di maturità presso la scuola locale dei Domenicani, si iscrisse alla Scuola di Belle Arti San Carlos, ma abbandonò gli studi due anni dopo, per dedicarsi alla pittura. Per Manolo Valdés, biografia e arte si intrecciano irreversibilmente sin dalla tenera età: già apprendista pittore a quindici anni, a venti tenne la sua prima personale alla Galleria Nebli di Madrid.

Per Manolo Valdés, Valencia costituì un punto privilegiato di osservazione sul panorama artistico e culturale spagnolo del tempo. Tra i pittori contemporanei, Jean Antonio Toledo e Rafael Solbes avevano una visione particolarmente affine a Manolo Valdés. Equipo Crónica, collettivo pioneristico di Pop Art spagnola, nacque nel 1964 dalla loro intesa.

Grazie collaborazione proficua tra Jean Antonio Toledo, Rafael Solbes e Manolo Valdés, Equipo Crónica rimase attivo fino al 1981. Il gruppo operò coniugando Pop Art americana ed estetica figurativa del movimento degli anni Sessanta Nueva Figuración, adottando un approccio critico verso la politica spagnola e la storia dell’arte, e praticando la citazione e l’autocritica. I suoi fondatori si ispirarono a opere di grandi maestri come Pablo Picasso e Diego Velásquez.

Toledo abbandonò il gruppo un anno dopo la sua fondazione. Tuttavia, grazie all’impegno di Rafael Solbes e Manolo Valdés, Equipo Cronica inaugurò la sua prima mostra nello stesso anno, a Reggio Emilia. Seguirono numerose altre esperienze di successo, tra cui l’esposizione “Kunst and Politik” a Karlsruhe, Wuppertal e Colonia.

Dopo la morte di Solbes nel 1981, nel gruppo rimase solo Manolo Valdés. Equipo Crónica fu così costretto a sciogliersi, ma l’artista continuò la sua ricerca, affinando sempre di più un lavoro di appropriazione di immagini associate a specifici movimenti storico-artistici, rimodellate e reinterpretate, senza tuttavia le implicazioni politiche che interessavano le opere precedenti.

Gli anni Novanta rappresentarono un periodo di grande successo per Manolo Valdés. Marlborough Gallery (New York) e la galleria Il Gabbiano (Roma) ospitarono le sue prime personali. Nel 1999, l’artista rappresentò la Spagna alla Biennale di Venezia, e tre anni dopo gli fu dedicata una retrospettiva dal Guggenheim. Tuttora attivo anche nell’ambito della scultura, Manolo Valdés vive e lavora a New York.

Manolo Valdés a Pietrasanta

L’Italia ospita diversi capolavori di Manolo Valdés. A Pietrasanta, in Toscana, alcune opere dell’artista sono state protagoniste della mostra “Poetica della traduzione”, attiva nell’estate 2018. 

Nella mostra dedicata a Manolo Valdés, scultura e pittura sono state compresenti. In occasione dell’esposizione, cinque opere monumentali sono state collocate in piazza Duomo e una sul Pontile di Tonfano. Altri due capolavori, insieme alle opere minori (per dimensioni) sono state collocate sul sagrato e all’interno della chiesa di Sant’Agostino (Pietrasanta). Manolo Valdés ha costellato la città e la chiesa con più di quaranta capolavori, quasi tutti esposti per la prima volta in Italia.

Manolo Valdés: opere principali

Un forte intento politico caratterizza i capolavori di Manolo Valdés, opere in cui il suo stile personale reinterpreta la storia in chiave contemporanea, senza allontanarla dai suoi soggetti originali. Riprendendo tratti di grandi maestri tra cui Velázquez, Rembrandt, Rubens, Matisse e Picasso, l’artista decontestualizza immagini familiari, donando loro una nuova luce.

Nella produzione artistica di Manolo Valdés, scultura e pittura fondono immagine e materia in capolavori che oscillano tra la Pop art e l’arte materiale, unendo l’impegno sociale e politico del pittore a un incessante tentativo di reinventarsi.

L’atemporalità delle immagini è un pilastro dell’esperienza visiva nelle opere di Manolo Valdés, pittore che gonfia le dimensioni delle figure, ne astrae la forma e ne minimizza i dettagli. Un ulteriore fattore determinante è l’applicazione della pittura in modo grossolano, che si accompagna talvolta all’utilizzo di materiali insoliti.

Manolo Valdés: La Pamela

Esposta sul Pontile di Tonfano in occasione dell’esposizione delle opere di Manolo Valdés a Pietrasanta nel 2018, La Pamela è una scultura in alluminio. Opera monumentale di Manolo Valdés, La Pamela misura 385x680x680 cm. Prima di Pietrasanta, l’opera era stata esposta a Singapore.

Manolo Valdés: Mariposa (The Butterfly)

Tra le sculture più celebri di Manolo Valdés, Mariposa è stata ispirata da un dipinto di Henri Matisse e dalle farfalle che l’artista incontra a Central Park durante le sue passeggiate per Manhattan. L’opera, in alluminio e vernice e epossidica, pesa più di cinque tonnellate e misura 516x665x670 cm. Attualmente si trova in Plaza Galicia ad Alicante.

Manolo Valdés: Meninas

La serie di Manolo Valdés Meninas include delle sculture ispirate a Diego Velázquez. I suoi soggetti ricorrenti sono oggetto del lavoro di appropriazione e decontestualizzazione di Manolo Valdés. Reina Mariana ne è un esempio. Nella sua resa tridimensionale, la figura è impreziosita di una vitalità che è sconosciuta alla sua versione originale, senza tuttavia alterarne l’intrinseca regalità.

Manolo Valdés: opere in vendita con prezzi e quotazioni su Deodato Arte

Se sei interessato a Manolo Valdés, opere dell’artista accuratamente selezionate sono disponibili su Deodato Arte.

Vuoi saperne di più su Manolo Valdés? Quotazioni e prezzi dei suoi capolavori sono consultabili sul nostro sito. Tutte le opere di Manolo Valdés proposte dalla Galleria d’Arte Contemporanea Deodato Arte sono provviste di certificato di autenticazione.

Per qualsiasi informazione su Manolo Valdés (prezzi, quotazioni e curiosità sulle sue opere) non esitare a contattarci al nostro indirizzo e-mail [email protected].