Exit Through the Gift Shop

Exit Through the Gift Shop

Banksy e Mr Brainwash: il documentario

Ascesa e trionfo del movimento della Street Art

Come ha fatto Mr Brainwash a diventare uno street artist internazionale?

La risposta è Exit Through the Gift Shop.

Exit Through the Gift Shop è un documentario diretto da Banksy.

Il film, attraverso interviste e filmati originali, analizza l’ascesa e il trionfo della Street Art a Los Angeles.

Thierry Guetta era il proprietario di un negozio di abbigliamento vintage.
Con l'ossessione per la videoregistrazione.

Thierry registra qualsiasi cosa, per paura di perdersi dettagli significativi.
Quando scopre che suo cugino è che il noto street artist Invader, vuole saperne di più.
La Street Art è affascinante, sembra essere al di sopra della legge.

Inizia a seguire Invader.
Dopo poco tempo si trova a filmare l’intera scena street di Los Angeles,
entrando in contatto con Shepard Fairey, conosciuto come Obey.

La Street Art lo affascina, scatena in lui una creatività irrefrenabile.
Qualcosa dentro di lui scatta.

Le ore di girato si accumulano senza sosta: Thierry non smette mai di filmare.

Nessuno si era mai spinto così vicino al mondo della street art.

Nessuno aveva mai osato filmare quelle opere tanto belle quanto proibite.

La sua particolare storia affascina anche Banksy, considerato da tutti irraggiungibile.
Durante un viaggio negli Stati Uniti, Banksy acconsente ad incontrare Thierry Guetta.
L'intesa tra i due è immediata.

Insieme decidono di realizzare il primo documentario sull’arte di strada.

Un memoriale per le generazioni a venire.

Thierry inizia a realizzare le sue prime opere: il nome d'arte che sceglie è Mr Brainwash.

Banksy capisce immediatamente di trovarsi davanti a un prodigio.

La sua arte è coinvolgente, innovativa ed immediatamente riconoscibile.

Pop e street insieme.

Da videomaker dietro le quinte, Mr Brainwash diventa il soggetto principale dell’intero film.

Exit Through the Gift Shop segue l’evolversi della sua carriera.

Dagli esordi fino all'incredibile mostra “Life is beautiful” del 2008 a Los Angeles.

Il documentario esce nelle sale nel 2010.

Il successo è istantaneo e totalizzante.

Riceve una candidatura agli Oscar e numerosi premi della critica.

Mr Brainwash viene lanciato nell’olimpo degli artisti contemporanei più influenti del mondo.