Mario Schifano

"Voglio dipingere la pittura" (Mario Schifano)

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.

Mario Schifano

Mario Schifano nasce in Libia (Homs) nel 1934. Arrivato a Roma a seguito della famiglia nel dopoguerra lavora inizialmente restaurando vasi e disegnando planimetrie di tombe per il Museo Etrusco di Valle Giulia. Ben presto però emerge la sua propensione al dipingere che si manifesta al pubblico per la prima volta con l'esposizione della personale alla Galleria Appia Antica a Roma nel 1959, con lavori caratterizzati da sgocciolature, gestualità e spessore materico.
Con la mostra collettiva del 1960 alla Salita (Cinque pittori romani: Angeli, Festa, Lo Savio, Schifano, Uncini), l'artista inaugura una fervida stagione che durerà più di un decennio in cui sarà alla ribalta della critica, con riconoscimento di premi tra i quali il Premio Lissone 1961 e il Premio Fiorino, La nuova Figurazione (Firenze, 1963).

La sua pittura si rivolge soprattutto al monocromo espresso su carte incollate su tela e ricoperte appunto di un solo colore.
In Schifano forte è l'attenzione alla tecnologia e alla riproduzione di immagini, alla musica, alla pubblicità, alla fotografia e al cinema. Infatti i primi anni Settanta si aprono con la serie di tele emulsionate dove immagini televisive vengono estrapolate e ivi riportate e sottoposte a interventi di colore.
L'attenzione della critica fa sì che la sua presenza in importanti esposizioni sia fervida non solo in patria, (Roma, Venezia, Ferrara, Milano, Verona) ma anche, e soprattutto negli anni Novanta, all'estero (Parigi, San Francisco, Oporto, Francoforte, Londra, Bruxelles, New York, Beijing).

Schifano muore il 26 gennaio 1998 in un ospedale romano.

Schifano è stato un artista particolarmente amato dalla critica e dai collezionisti per l’intensa creatività e per l’apertura di una via italiana alla pop art. Per questo oggi le sue opere sono considerate un solido investimento: nel novembre 2013 una sua opera opera fu battuta all'asta Dorotheum a Vienna per 446.800 €.