Blek le Rat

Street artist francese, Blek le Rat è considerato il "padre della stencil art". Autore degli inconfondibili ratti che negli anni Ottanta hanno invaso le strade di Parigi, l'artista è un punto di riferimento per le successive generazioni di street artist, Banksy per primo.

Le opere dell'artista Blek le Rat finalmente disponibili grazie alla partnership con la Galleria Wunderkammern.

Imposta la direzione decrescente
per pagina

3 elementi

Imposta la direzione decrescente
per pagina

3 elementi

Blek le Rat: Biografia dell’artista

Blek le RatBlek le Rat, graffiti artist francese, è considerato uno dei pionieri della Street Art internazionale nonché “padre della Stencil Art”. È tutt’ora uno degli street artist più noti e richiesti dal mercato ed esercita un forte influsso sulle generazioni di street artist a lui successive, Banksy in primis.

Xavier Prou (nome di battesimo dell’artista) nasce nel 1951 a Parigi nel quartiere Boulogne-Billancourt e proprio nella capitale francese ha inizio nel 1981 la sua carriera artistica. Con lo pseudonimo “Blek le Rat”, ispirato al fumetto italiano “Il Grande Blek” (“Blec le Roc” nell’edizione francese), incomincia a dipingere dei ratti sui muri delle strade di Parigi, utilizzando la tecnica dello stencil.

Definito dall’artista come “l’unico animale libero nelle città” e come quello che “diffonde la peste ovunque, proprio come la street art”, il ratto è l’icona di Blek le Rat. “Rat” è inoltre l’anagramma di “Art”, accostamento diretto dell’animale alla Street Art.

In questa prima fase Blek le Rat è influenzato dalle prime opere di arte urbana viste a New York durante un viaggio nel 1971. Nel corso degli anni Ottanta realizza a Parigi numerosi interventi collaborando con diversi altri street artist francesi. Blek le Rat lavora nell’anonimato fino al 1991, quando viene arrestato (e identificato) dalle autorità francesi intento a realizzare una riproduzione a stencil della Madonna dei palafrenieri di Caravaggio.

Ad oggi Blek le Rat conta numerose mostre in città di tutto il mondo. Dalla prima mostra nel Regno Unito nel 2003 alla Leonard Street Gallery, all’esordio negli Stati Uniti con una mostra nel 2008 alla Subliminal Projects Gallery di Los Angeles: nonostante il successo l’artista non ha rinunciato agli interventi urbani e ha sempre sostenuto il potenziale della street art di esser vista da più persone possibile anche al di fuori di musei e gallerie.

Del 2016 è la prima mostra dello street artist Blek le Rat in Italia, tenutasi a Milano alla Galleria Wunderkammern e intitolata Propaganda.

Blek le Rat: Stencil Art e Graffiti

Spesso associata a Banksy, la tecnica dello stencil arriva a una posizione di rilievo nel mondo dell’arte già qualche decennio prima e proprio grazie a Blek le Rat. Stencil e Street Art si fondono nell’artista francese, il quale si avvale di questa tecnica al punto da essere considerato il “padre della Stencil Art”.

Con “Stencil Graffiti” si intende l’uso di una sagoma di carta, cartone o altri materiali che viene applicata al muro e colorata al suo interno dando così vita all’opera.

Con lo Stencil, Blek le Rat realizza i primi ratti per le strade di Parigi e per quasi tutto il suo percorso artistico usa questa tecnica per dar forma alle sue inconfondibili opere. L’artista ha dichiarato di aver scelto questa tecnica perché non voleva imitare i graffiti di New York, ma trovare una forma di espressione unica che si adattasse all’ambiente urbano parigino e alle città europee. In più lo stencil permette di ridurre al minimo il tempo necessario per realizzare un’opera e permette di riprodurre più volte la stessa immagine.

Banksy vs Blek le Rat

È indubbia l’enorme influenza che Blek le Rat ha avuto sulle generazioni di street artist successive e in particolare su Banksy, l’anonimo street artist di Bristol tra i più quotati e richiesti al mondo. Banksy vs Blek le Rat: il confronto sorge spontaneo. Ma qual è il rapporto tra i due?

La tecnica dello stencil è una delle più grandi eredità lasciate da Blek le Rat: Banksy fa sua questa tecnica e proprio con le stencil realizza le sue opere più iconiche. Ma Banksy si ispira a Blek le Rat anche nella scelta dei soggetti di alcune sue opere. È il caso della serie Placard Rat: ciclo di opere di Banksy che rappresentano dei ratti che reggono cartelli che recitano messaggi dal forte significato sociale e politico.

Banksy ha più volte espresso la propria stima per l’artista francese, tanto da aver dichiarato che "ogni volta che dipingo qualche cosa, scopro che Blek le Rat l'aveva già fatto 20 anni fa". Anche Blek le Rat ha espresso apprezzamento per Banksy e ha smentito le accuse di plagio verso le sue opere, dichiarando che “io sono il vecchio, lui è il nuovo, e se sono un'ispirazione per un artista così bravo, mi fa piacere”.

Blek le Rat: Opere in vendita presso le gallerie di Deodato Arte Group (Deodato Arte e Wunderkammern)

Per tutti gli amanti di Blek le Rat, Deodato Arte Group offre un’esclusiva selezione di opere dello street artist firmate in originale e provviste di certificato di autenticità.

Per sapere di Blek le Rat opere esposte presso la Galleria d'Arte Contemporanea Deodato Arte e per ricevere foto ed informazioni contattaci mandando una e-mail all’indirizzo [email protected].