Vesuvius II.365

Disponibile
Artista: Warhol Andy Base: 100 cm
Supporto: Carta Altezza: 80 cm
3 visualizzazioni in questo momento

L'OPERA

-

Andy Warhol - Vesuvius II.365 - Serigrafia firmata

La serigrafia in edizione limitata di Andy Warhol Vesuvius II.365 è tra le opere più iconiche di Warhol degli anni Ottanta e rappresenta il Vesuvio durante un’eruzione. Con i colori accessi tipici dell’artista e della Pop Art, quest’opera è carica di energia e mostra il vulcano in tutta la sua potenza distruttiva.

In questa versione prevalgono le tinte del rosso per il vulcano e per le sagome delle esalazioni e del fumo, mentre il cielo è caratterizzato dal grigio e da colori terrosi.

In Vesuvius Warhol prende ispirazione dal Vedutismo napoletano e della pittura paesaggistica per creare opere in pieno stile Pop Art, ma in dialogo con il passato e la tradizione. In queste opere di Andy Warhol, Vesuvio e paesaggio circostante diventano espressione della potenza distruttiva della natura, altro tema centrale nell’artista, già affrontato in “Fate presto”, l’iniziativa del gallerista napoletano Lucio Amelio per il terremoto in Irpinia del 1980.

Viene così creata da Andy Warhol Fate Presto, una gigantografia della prima pagina del giornale Il Mattino pubblicata il giorno successivo alla catastrofe. Con Fate Presto Andy Warhol omaggia l’Italia e le vittime del tragico avvenimento e Lucio Amelio sceglierà l’opera come manifesto dell’intero progetto.

E con la rappresentazione del Vesuvio di Andy Warhol, vulcano e potenza distruttiva si identificano in una suggestiva rappresentazione della natura e della sua superiorità sull’uomo.

Vesuvius II.365 appartiene a un’edizione limitata di 250 esemplari numerati e firmati in originale. Misura 80x100 cm ed è datato 1985.

L’opera è pubblicata sul catalogo ragionato F. Feldman, J. Schellmann, “Andy Warhol Prints. A Catalogue Raisonné 1963-1987”, 4th Edition a pagina 150.

Vesuvius: Andy Warhol e la città di Napoli

Prima della serigrafia Vesuvius, Andy Warhol aveva realizzato 18 tele di cui 17 esposte al Museo Capodimonte di Napoli nel 1985, dedicate proprio al Vesuvio.

Il vulcano di Andy Warhol è frutto della collaborazione con il gallerista Lucio Amelio. I due si erano conosciuti nel 1974 a New York, quando Warhol realizzò quattro ritratti di Lucio Amelio. Andy Warhol visitò poi Napoli per la prima volta l’anno successivo su invito di Lucio Amelio e rimase nella città per tre giorni.

Per Warhol Napoli era la versione italiana di New York ed è nota la sua dichiarazione: “Amo Napoli perché mi ricorda New York, specialmente per i tanti travestiti e per i rifiuti per strada. Come New York è una città che cade a pezzi, e nonostante tutto la gente è felice come quella di New York.”

Andy Warhol, Vesuvius II.365: Prezzi e Quotazioni

Se sei interessato all’opera di Andy Warhol Vesuvius II.365 e vuoi conoscerne il prezzo clicca su “MOSTRA PREZZO” per riceverlo in poco tempo via email.

Non esitare a contattarci per conoscere dell’opera di Andy Warhol Vesuvius prezzo, storia e informazioni aggiuntive.

Renditi partecipe delle meraviglie dell’arte grazie alla vasta selezione di opere disponibili online sul nostro sito.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

+

L'ARTISTA: ANDY WARHOL

+

IMMAGINE HD

+

COME ACQUISTARE

+

INVIAMI SUBITO IL PREZZO PER EMAIL

L'email che riceverai è automatica ed istantanea.

La tua mail è al sicuro. Non riceverai spam